trasporti

I trasporti e i collegamenti sono uno dei grandi problemi della nostra città, un po’ per la presenza dell’aeroporto e dell’Idroscalo, un po’ per la divisione in frazioni separate da distanze importanti. Sarebbe facile in campagna elettorale promettere nuovi bus che colleghino il territorio, oppure di estendere gli orari di servizio degli esistenti, ma sarebbe una promessa difficile da mantenere. Il trasporto pubblico su gomma è molto costoso per il comune poiché l’incasso dei biglietti non copre tutte le spese; quindi in tempo di crisi e di restrizioni di bilancio il trasporto diventa un costo difficile da sostenere. Il comune paga a chilometro ogni estensione delle linee urbane di Milano sulle nostre strade. Non è nemmeno immaginabile  creare trasporti unicamente locali anche se con mezzi piccoli, poiché il personale e la manutenzione dei mezzi sono sostenibili solo su larga scala, se non ci riesce l’ATM come potrebbe il comune di Peschiera Borromeo creare un’azienda di trasporti? La nostra proposta è molto semplice: dividere il costo del trasporto con i comuni limitrofi, ovvero stringere relazioni con le altre amministrazioni per studiare percorsi condivisi che permettano di allungare i tragitti verso tutte le direzioni a noi utili: Milano, San Donato Milanese e Segrate principalmente. Queste relazioni possono poi essere sfruttate anche per condividere altri servizi che sarebbero troppo costosi per un comune solo.