Ho iniziato a far politica quando avevo 14 anni, e ora a 58 la seguo un po’ più defilato, non tanto perché non mi piaccia più, ma per impegni lavorativi.
Ho sempre sostenuto che la politica deve essere passione, e voglia di fare per il bene comune, privo di qualsiasi interesse personale anche se, come succede in un Amministrazione locale o di altra natura, le “tentazioni” ci sono e possono far gola in certi momenti.
Confesso anche che in diverse occasioni mi sono posto la domanda se in effetti fossi un sognatore o se invece la politica fosse davvero fatta anche da persone che guardano gli interessi di tutti e non di qualcuno o propri.
La risposta c’è e per quello che mi riguarda si chiama PBC Peschiera Bene Comune, dove le persone hanno ancora la passione per gli interessi di tutti e non di qualcuno e ora che alcuni componenti sono in questa Amministrazione lo stanno dimostrando.
Il fatto è che a Peschiera Borromeo gli interessi si chiamano “costruzioni” tutto ciò che ha a che fare con l’edificazione in Peschiera è un grandissimo interesse.
Ci sono già state inchieste e forse ce ne potranno essere ancora su situazioni poco chiare relative a passati episodi, ma per ora nulla è emerso e quindi noi ne prendiamo atto.
Comunque vada, gli interessi che questi affari generano sono davvero tantissimi e viene da chiedersi come mai, nonostante la crisi del mattone, e le decine e decine di appartamenti non occupati sul territorio, ci sia ancora oggi la volontà da parte di operatori del settore, di voler costruire.
Troppe le riflessioni in questo senso, ed è anche molto facile dire cose che però, fino a quando non avremo certezze, restano solo ipotesi.
Questa Amministrazione ha una grossa responsabilità, modificare il trend di sviluppo delle costruzioni a Peschiera Borromeo.
Non è facile, sicuramente non lo è.
Ma la politica ha questa grande responsabilità, ovvero sia, preservare il territorio e non a prescindere, ma perché o cambiamo il nostro approccio nei confronti della natura o sarà lei a cambiare il suo nei nostri confronti.
Lo strumento che regola queste dinamiche si chiama PGT Piano di Governo del Territorio ed è qui che si deve concentrare la politica.
Nel nostro programma elettorale abbiamo evidenziato ed è stato da sempre, un punto importante la non edificazione e questo sarà la nostra battaglia affinchè non ci siano dubbi in merito.
Ne va della nostra credibilità.
Parliamoci chiaro, i miracoli non esistono, e senza cercare scuse, abbiamo ereditato situazioni su cui stiamo cercando di porre rimedio, ma vi assicuro che non è semplice.
Quando gli interessi economici sono forti, ci si scontra con situazioni che sono, per usare un termine elegante, borderline, e questo deve essere chiaro a tutti.
Molte volte leggo di cittadini che criticano questa Amministrazione, e va bene ed è anche giusto se serve come stimolo a fare meglio, ma quello che vorrei ora fosse chiaro a tutti, è che quando ci sono di mezzo interessi enormi le pressioni sono molto forti e a più livelli e quindi chi deve decidere deve sentire tutto il nostro appoggio morale e politico, e questo è quello che PBC vuole far sapere a questa Amministrazione.
Vorrei davvero invitare tutti i cittadini a partecipare su argomenti di questo genere, comprendo che io stesso ho impegni lavorativi, ma lo dobbiamo fare altrimenti rischiamo di vedere decisioni che ci riguardano prese senza nemmeno poterle discutere.
Un primo passo è stato fatto con il Bilancio Partecipativo, ma non basta, dobbiamo davvero esserci.
Peschiera Bene Comune è una lista civica fatta da anime che hanno avuto esperienze politiche diverse, ma la nostra forza e unita è per un programma che non ha appartenenza se non quella del Bene Comune.
Quindi, per favore, chiedeteci di poter partecipare e sarà solo un piacere confrontarci con voi.

G. Monici