w peschiera viva

peschiera sDopo la presentazione della nostra Rubrica effettuata nelle scorse Settimane, avremmo voluto cominciare presentando Singolarmente le Associazioni presenti in Città, con l’obiettivo di promuoverne le Attività e segnalarne le esigenze  più pressanti. Ma ciò che è avvenuto nel corso della Settimana passata, ci Impone con Piacere di rinviare ad una prossima edizione questa Iniziativa, e dare la priorità ad un evento Spontaneo di Mobilitazione è Solidarietà che Sposa in pieno lo Spirito della nostra Rubrica. Questi i Fatti: Lunedì 15 Giugno è apparso su FaceBook un Post Appello a Firma di Rania Ibrahim, nel quale chiedeva la disponibilità ad affiancarla nell’organizzare una raccolta di Generi di prima Necessità per i profughi che nell’emergenza affollano La Stazione Centrale ed i vari centri di Accoglienza della Città. Nel giro di poche ore l’interesse al Post è cominciato a Crescere, il Tam-Tam in rete si Faceva Assordante. Associazioni e Cittadini Aderivano con entusiasmo dando la loro disponibilità. Considerato il vasto Consenso che Assumeva l’iniziativa è stato necessario creare un coordinamento, dando la Supervisione a Rania, che Imperterrita Smistava le varie proposte che arrivavano da più parti. Si è creato subito un Gruppo su FB. “Comitato Peschiera Solidale” (250 iscritti circa) Affinché le Comunicazioni scorressero veloci, e l’Iniziativa fosse Amplificata. Grazie alla disponibilità di Paride Orfei si è deciso di allestire un Punto di raccolta presso il “ Piccolo Circo dei Sogni” a Zelo Foromagno, altrettanto si è fatto a San Bovio  presso il “RED BAR” dove la proprietaria non ha esitato nel mettere a disposizione il suo Locale. Nelle giornate di Giovedì 18 e Venerdì 19 è partita la Raccolta, è stato un susseguirsi di arrivi, Grandi ,Piccini,  tutti con i Mano qualcosa e con il Sorriso di chi sa che, quando occorre si è sempre pronti ad Aiutare il Prossimo. Non si accontentavano di depositare il loro contributo, ma selezionavano con  cura, imballavano e Catalogavano ogni prodotto in Arrivo. Poi una Chiamata, bisogna correre a San Bovio, l’Associazione “I Bovi di San Bovio” hanno un Bancale di latte da Donare. Senza esitare Franco Ornano Presidente della “Pro Loco” intento nello smistamento, si offriva per l’Incarico, tornando con la sua auto stracarica di latte, e di felicità. Gli scout del gruppo “Scout Agesci Mirazzano”, che avevano dato la propria adesione fin da subito, oltre all’aiuto manuale hanno donato svariati scatoloni di nuove T-shirt, mentre il giornale cittadino “7 Giorni” almeno 400 pezzi di infradito. Anche alcuni commercianti, fra cui la Cartoleria di via Matteotti “Amico Gio”, hanno fatto propria donazione.

Il tutto ha fatto si che Sabato 19 si arrivasse a riempire un furgone stracolmo e quattro auto che partendo dalla Sede del “Piccolo Circo dei Sogni” con destinazione “Fondazione Arca” di Quarto Oggiaro, Stazione Centrale di Milano (presso i punti di raccolta) e come ultima tappa il Centro C.A.R.A. Con rientro a Peschiera Borromeo. “MISSIONE COMPIUTA”

Nel ricordare le parole di ieri del Santo Padre “L’amore è più nelle opere che nelle parole” ringraziamo Rania Ibraihm, tutte le associazioni e i cittadini per questo grande esempio di “Bene Comune”

w4

 “W Peschiera Viva”, con questa frase parte la nuova rubrica di Peschiera Bene Comune tutta dedicata al mondo dell’associazionismo di Peschiera Borromeo.
L’obiettivo è quello di divulgare, promuovere e far conoscere tutte le iniziative svolte dalle numerose associazioni presenti sul nostro territorio. Ci teniamo a rammentare che le associazioni che fanno parte delle tre consulte ( cultura, volontariato e sport) sono all’incirca più di novanta e di conseguenza ci sono tanti cittadini che dedicano il loro tempo e spesso anche il loro denaro per il bene comune della nostra città.
Purtroppo va ricordato che nella passata amministrazione si è prestata poca attenzione, tempo ed importanza al mondo delle associazioni. Poca cura sia nella gestione sia nel fornire informazioni con regolamenti ed archivi spesso obsoleti. Con l’arrivo della nuova amministrazione si è cominciato ad intravedere un certo interesse e riguardo grazie all’ex assessore Caterina Molinari, che con temperamento e conoscenza ha portato quella ventata di innovazione che è sempre mancata. La sinergia  che si è creata dalle tre consulte (cultura, sport, volontariato e della neonata associazione commercianti) aveva cominciato a coordinare e sostenere le proprie iniziative attraverso l’informativa, “ cosa succede in città “,  promossa sul sito del comune e attraverso l’ausilio di manifesti affissi sulle bacheche cittadine.
Sfortunatamente la paralisi amministrativa ha riportato la situazione indietro nel tempo e come nel “ gioco dell’oca “ si ritorna alla prima casella. Un esempio è proprio la festa delle associazioni che si è tenuta al centro sportivo Borsellino domenica 7 giugno. Le associazioni sono state lasciate sole nel promuovere le loro iniziative, senza nessun supporto di “ richiamo “ (eventi ed attrazioni) organizzati dall’amministrazione comunale, ormai bloccata nelle proprie vicende politiche che non hanno nulla a che vedere con il mondo dell’associazionismo.
È necessario che alle associazioni vengano date le possibilità, gli strumenti e soprattutto gli spazi per poter svolgere il proprio lavoro. È grazie a queste che la città vive, partecipa, fa cultura, sport e volontariato.
Quello che ci auguriamo è che tutto questo non venga perso, anzi, che il futuro assessore abbia le giuste doti e competenze per svolgere questo incarico.

Rubrica a cura di Carmen Di Matteo e Maurizio Presutto.

Per segnalare eventi potete contattarci via mail info@peschierabenecomune.it