amministrazione comunale

 

Il Sindaco Caterina Molinari ha nominato Assessore il Consigliere Raffaele Vailati assegnandogli tre importanti deleghe che riconoscono il grande lavoro svolto in questi tre anni. Ringraziamo Raffaele per il suo impegno senza riserve, evidente dimostrazione di cosa sia un impegno civico per la città: a lui vanno tutti i complimenti delle nostra lista.
Cogliamo anche l’occasione per ringraziare Chiara Gatti per il lavoro svolto fino ad oggi, che l’ha vista dedicarsi con coraggio su temi e questioni complesse.
Questo avvicendamento valorizza ancora di più la coesione di questa maggioranza e la sua dinamicità che le consente di essere portatrice di idee e di pratiche nuove.
Con Caterina alla guida, prosegue il viaggio di questo gruppo verso la realizzazione di un programma amministrativo ambizioso ma realistico, che ha sempre al suo centro il “bene comune”.

Negli ultimi giorni, su molte testate, anche nazionali, Peschiera Borromeo è stata ingiustamente etichettata come anti democratica e autoritaria. Il nostro Sindaco è stato ritenuto addirittura responsabile di voler intimidire le persone. Niente di più FALSO. La vicenda della signora che ha scritto un post offensivo su Facebook contro il Comune e l’Amministrazione comunale va ricondotta ad una maggiore oggettività. NESSUNO, e tanto meno la Polizia locale, ha mai voluto intimidire qualcuno. E MAI il sindaco Caterina Molinari ha chiesto di farlo. Le notizie diffuse ad arte da un esponente politico  locale e amplificate da social e media hanno falsificato la realtà e creato un forte clima di odio, con violenti attacchi anche personali contro il Sindaco e la sua famiglia.

Le continue strumentalizzazioni su questa vicenda hanno arrecato un grave danno all’immagine della nostra città. Danno per cui riteniamo sia doveroso reagire, per ricostruire attorno ai nostri cittadini un clima di serenità. È evidente che tra le forze politiche di opposizione ci sia un clima d’astio nei confronti del nostro Sindaco e che in questa occasione ha raggiunto un livello estremamente grave. Risulta chiaro, inoltre, che le notizie riportate da alcuni media locali non siano più una fonte attendibile, ma esclusivamente faziosa. Sentiamo il dovere, quindi, di chiedere a tutti i consiglieri comunali di prendere le distanze da questi atteggiamenti e di non alimentare ulteriormente questo clima pericoloso.

Come civiche abbiamo lavorato tanto per instaurare un forte dialogo con la cittadinanza e, nel corso di questi tre anni, abbiamo cercato di venire incontro alla maggior parte delle esigenze dei nostri cittadini. Basti pensare che come Amministrazione abbiamo investito 23 mln di euro per i prossimi due anni in lavori pubblici, previsto una serie di ingenti interventi nell’ambito della manutenzione delle strade e marciapiedi, riaperto un campo sportivo, riportato nella nostra città dopo anni il Consultorio, iniziato i lavori di realizzazione della pista ciclabile tra Peschiera e San Donato, aperto una nuova farmacia comunale, aggiudicato la gara per la riqualificazione di tutta l’illuminazione pubblica a LED, censito tutto il verde pubblico e aumentato i servizi nell’ambito dell’igiene urbana con un nuovo appalto di circa 13 mln di euro, sbloccato l’iter della riqualificazione della biblioteca dopo 6 anni di immobilismo, iniziato a riqualificare le scuole, digitalizzato tutto l’ente rendendo più facile l’accesso ai servizi online, migliorato la gestione delle case comunali con il Global service, ampliato la partecipazione attraverso il bilancio partecipativo e ravvivato la nostra città con una rassegna di eventi che non ha precedenti.

È chiaro che, giunti a questo punto, l’unico mezzo per contrastare la nostra azione di Governo da parte dell’opposizione è stato quello di montare un caso ad arte spostando così l’attenzione dall’impegno concreto e quotidiano dei nostri amministratori, alle cronache di giornale. Non escludiamo che nei prossimi due anni, queste persone ci riportino all’attenzione dei media nazionali per chissà quale altra strumentalizzazione politica.

La nostra maggioranza è assolutamente compatta e solidale attorno al nostro Sindaco che sta facendo un lavoro enorme per la nostra città. Continueremo a lavorare per il bene dei nostri cittadini e a portare a compimento quanto iniziato del nostro programma elettorale.

Peschiera Riparte
Peschiera Bene Comune

 

 

Come liste civiche ci uniamo all’appello dei 97 sindaci, tra cui anche la nostra rappresentante Caterina Molinari, affinché le trattative per l’approvazione del biglietto unico per il trasporto pubblico metropolitano di Milano possano riaprirsi a breve. Viaggiare con i mezzi pubblici riducendo tempi e costi non è solo il desiderio di ogni cittadino, ma la precisa volontà di questa maggioranza.
La Giunta Molinari sta ridisegnando insieme agli altri comuni della provincia di Milano, Lodi e Cremona il Piano di Trasporto Pubblico Locale, per garantire una maggiore rapidità negli spostamenti e facilità nei collegamenti. Componente essenziale di questo progetto è proprio la tariffa unica, cioè la possibilità di viaggiare con un unico biglietto per tutta la tratta richiesta, pur cambiando il mezzo di trasporto.
A questo obiettivo si è contrapposto il Consiglio Regionale Lombardo che ha respinto l’emendamento che stanziava i soldi necessari per raggiungerlo. Come liste ci opponiamo a questa assurda presa di posizione della maggioranza in Regione e manifestiamo il nostro pieno appoggio ai 97 sindaci che hanno espresso il loro disappunto sulla vicenda chiedendo a gran voce che si riaprano a breve le trattative.

Peschiera Riparte
Peschiera Bene Comune

Parte la seconda edizione del Bilancio Partecipativo di Peschiera Borromeo.
Un’occasione unica per partecipare con le proprie idee al miglioramento della città.

Venerdì 11 gennaio all ore 21.00 in  Sala Matteotti verrà presentato il regolamento aggiornato del Bilancio Partecipativo.

BilPart2019

In un articolo di un quotidiano del Sud Milano, è comparso un articolo che dice che a Melegnano 80 panchine saranno sostituite o riparate, con un impegno economico da parte dell’Amministrazione di 20.000,00 euro (cit. Il Cittadino di Lodi).

A Peschiera Borromeo per chi non lo sapesse, operano ormai da diversi mesi Cittadini volontari che hanno già sistemato ad oggi 150 panchine e altri manufatti della Città con un impegno economico da parte dell’Amministrazione di 0 euro…..si 0 euro.

Hanno investito il loro tempo, le loro capacità e la passione per il Bene Comune, e hanno permesso questo risultato ad oggi.

Soldi che l’Amministrazione può investire in altre attività di crescita della nostra Città.

Esiste un albo dei volontari a cui ci si può iscrivere, contribuendo cosi a migliorare il decoro della Città.

A loro va il GRAZIE di PBC e il GRAZIE di tutti i cittadini di Peschiera Borromeo.

Nel Consiglio comunale del 2/3/2017 sono stati approvati il DUP e il bilancio pluriennale 2017-19. Nel DUP (documento unico di programmazione) viene illustrato il programma di quanto l’Amministrazione vuole fare per migliorare la nostra città, mentre il bilancio preventivo riporta le risorse necessarie per la sua realizzazione. Le priorità di questa Amministrazione sono CURA E FORMAZIONE, SICUREZZA e MANUTENZIONE.

Alla SICUREZZA vengono destinate in bilancio le somme necessarie per realizzare finalmente la centrale operativa presso la Polizia Municipale con telecamere di video sorveglianza e di riconoscimento delle targhe presso i varchi di ingresso ex ZTL. Inoltre si avrà l’assunzione di un nuovo agente e un concorso per un nuovo ufficiale di Polizia Locale.

Sotto la voce CURA E FORMAZIONE rientrano molti interventi che vanno dall’implementazione dei servizi informativi comunali (che permetteranno ad esempio un miglioramento dei servizi di anagrafe) ai progetti di smart city (ad esempio la nuova illuminazione pubblica), al Piano di Diritto allo Studio (con aumento delle risorse destinate allo studio della lingua inglese). Sempre sotto questa voce sono compresi i progetti per i Diritti Sociali e della Famiglia che porteranno anche all’apertura di un Consultorio accreditato presso dei locali comunali. In questo modo si riuscirà a recuperare un servizio fondamentale per le famiglie peschieresi: servizio già presente presso la ASL e perso tra l’indifferenza generale della politica (come successo anche per la chiusura del Don Gnocchi). Altre risorse vengono destinate alle politiche di contrasto alle problematiche per le persone e le famiglie in difficoltà finanziaria o lavorativa. Per essere più precisi per quanto riguarda i servizi sociali verranno inseriti + 750.000€ che ammonta al 27% in più rispetto allo scorso anno.

Per quanto riguarda invece la MANUTENZIONE vengono destinati circa 800.000 € in più (rispetto al 2015 di Zambon) per iniziare a realizzare interventi sui marciapiedi, le strade, le aree gioco (mai manutenute negli ultimi 4 anni). Più precisamente per quanto riguarda la manutenzione del verde saranno investiti + 150.000€, il 55% in più rispetto agli altri anni. Per quanto riguarda le manutenzioni del patrimonio(strade, edifici, scuole) + 280.000€, ovvero il 22% in più rispetto allo scorso anno. Un cambio di passo notevole rispetto al passato.A differenza di quanto avvenuto con le precedenti amministrazioni nel bilancio viene riportato e previsto solo quanto si riesce a sostenere con il gettito atteso dalle varie imposte o entrate, senza prevedere introiti presunti e alquanto incerti tipo la vendita della scuola di Linate o del Bistrot. E anche questo è un bell’esempio di cambiamento.

Questo è un riassunto di quanto è stato illustrato, votato e
approvato nel Consiglio Comunale del 2 marzo che ha visto la scelta politica delle forze di minoranza di non partecipare alla votazione. Sebbene questa scelta sia legittima, riteniamo che sarebbe stato più corretto che la loro assenza dall’aula si fosse limitata al momento della votazione e non anche a quella della discussione. Nel corso degli ultimi interventi prima dell’uscita dall’aula, soprattutto dal PD sono state fatte dichiarazioni e illazioni non avallate da dati reali che avrebbero meritato una discussione. In altre parole è come se fosse stato lanciato il sasso per poi nascondere la mano. Troppo semplice, o meglio troppo comodo.

L’opposizione ha sostenuto che con questo bilancio non ci sarebbero stati investimenti ma addirittura che saremmo passati da 7 milioni di euro di investimenti a solo un milione. Sarebbe interessante sapere da dove arriva questo dato di 7 milioni dato che non è riportato in nessuno dei bilanci precedenti. L’unica traccia sono 6 milioni preventivati l’anno scorso su introiti totalmente ipotetici e ovviamente mai realizzati. Nella pubblica amministrazione non basta incassare, occorre anche saper spendere, ciò che non si spende “finisce” in Banca D’Italia. Nel 2005 a fronte di 706.000€ incassati in conto capitale ne sono stati impegnati 352.000, meno della metà: un vero spreco!

E’ stato detto che sono aumentate le spese per gli incarichi e consulenze quando invece sono diminuite rispetto a quanto riportato nel primo bilancio della giunta Zambon da 362.000 euro a 309.000 euro (unico bilancio paragonabile visto che il Commissario prefettizio non ha conferito incarichi a specialisti). Sono tutte dichiarazioni non veritiere che portano ad un messaggio sbagliato ai cittadini. Visto che la parola più utilizzata in Consiglio Comunale è stata “irrispettoso”, lasciateci dire che è molto irrispettoso nei confronti dei cittadini sparare cifre a caso fornendo false informazioni senza nemmeno avere la decenza di suffragarle con dati reali. I precedenti amministratori potranno anche nascondersi dietro una nuvola di cifre e supposizioni, ma non potranno mai nascondere i problemi che non sono stati in grado di risolvere e che sono sotto agli occhi di tutti.

Finalmente Peschiera Borromeo ha una guida in grado di darle un futuro migliore rispetto al passato. Un futuro fondato su progettualità, lungimiranza e una visione strategica di città.