Durante l’ultimo Consiglio Comunale la nuova “maggioranza” ha dato dimostrazione di ciò che NON deve essere la politica: attaccare personalmente chi non si adegua al pensiero unico, sbeffeggiare l’avversario, insultare.
È oramai evidente a chiunque: Peschiera Riparte non ha nulla da proporre di nuovo e costruttivo, non è in grado di ribattere alle idee politiche con la politica, è incapace di agire se non trova un capro espiatorio, un colpevole, un nemico.
L’amministrazione Zambon, l’opposizione, i cittadini che muovono critiche o esprimono dissensi (i cittadini di Bellaria ne sono l’ultimo esempio, ma potremmo citare il Comitato di Linate, la Voce degli Alberi…) ed ora Peschiera Bene Comune.
Lo avevamo capito quando i consiglieri Carmen Di Matteo e Dario Balsamo sono stati attaccati e insultati per il voto sugli alberi di Via Galvani (a proposito, a che punto siamo? Così certi che fosse in pericolo la sicurezza dei cittadini che gli alberi sono -fortunatamente- ancora al loro posto) ed è divenuto evidente durante l’ultima seduta consiliare: il consigliere Perotti, rimasto silente e sopito sinora, con un’enfasi fuori luogo, ha accusato il Consigliere Balsamo di leggere il proprio intervento e di farsi condizionare da Colui-che-non-si-ha-il-coraggio-di-nominare. Come se prepararsi al Consiglio Comunale fosse qualcosa di cui vergognarsi, come se confrontarsi con il Presidente Orazio D’Andrea fosse qualcosa da tenere nascosta… un’onta secondo colui che guida un gruppo di persone le cui voci udiamo solo quando devono esprimere il voto deciso dal Cerchio Magico del Sindaco.
Ci chiediamo chi di loro conosca davvero ciò che vota … e soprattutto se abbia consapevolezza del ruolo da consigliere.
E’ sconcertante che invece di guardare al proprio interno (ma l’abbandono della lista da parte del Presidente del Consiglio e del Presidente del CDA delle farmacie comunali lo abbiamo notato solo noi? E prima ancora il consigliere Roberto Colombo?) ci si permetta di dare giudizi sulle dinamiche delle altre liste e riservare un silenzio assordante ai propri problemi interni.
L’atteggiamento tenuto dalla nuova “maggioranza”, mostra la poca responsabilità politica alla quale si appella costantemente in Consiglio Comunale, mostra uno scenario per la nostra Città che Peschiera Bene Comune continuerà ad avversare con una netta opposizione.