Con la delibera di Giunta di fine ottobre è stato approvato di destinare € 120.000 al fondo per l’emergenza abitativa per il 2018.
In continuità con l’intervento dell’anno scorso, questa Amministrazione manifesta fattivamente il proprio sostegno alle famiglie peschieresi che versano in una situazione di disagio economico, tale per cui non riescono a far fronte nemmeno al pagamento dell’affitto. È opportuno ricordare, infatti, che l’abitazione è uno dei diritti universalmente riconosciuti dell’individuo e chi governa il territorio ha il dovere di dare risposte alle legittime istanze della cittadinanza.
L’Amministrazione Molinari, ancora una volta, dimostra di stare dalla parte dei propri cittadini e mette in atto iniziative concrete per rispondere ai loro problemi reali, tant’è che lo stanziamento riservato alla misura straordinaria dell’emergenza abitativa, è stato più che raddoppiato rispetto all’anno scorso (€ 50.000 per il 2017), proprio per venire incontro alle tantissime richieste che erano pervenute e solo parzialmente soddisfatte.
Questi sono fatti, il resto sono chiacchiere.

In un articolo di un quotidiano del Sud Milano, è comparso un articolo che dice che a Melegnano 80 panchine saranno sostituite o riparate, con un impegno economico da parte dell’Amministrazione di 20.000,00 euro (cit. Il Cittadino di Lodi).

A Peschiera Borromeo per chi non lo sapesse, operano ormai da diversi mesi Cittadini volontari che hanno già sistemato ad oggi 150 panchine e altri manufatti della Città con un impegno economico da parte dell’Amministrazione di 0 euro…..si 0 euro.

Hanno investito il loro tempo, le loro capacità e la passione per il Bene Comune, e hanno permesso questo risultato ad oggi.

Soldi che l’Amministrazione può investire in altre attività di crescita della nostra Città.

Esiste un albo dei volontari a cui ci si può iscrivere, contribuendo cosi a migliorare il decoro della Città.

A loro va il GRAZIE di PBC e il GRAZIE di tutti i cittadini di Peschiera Borromeo.

Durante lo svolgimento del Consiglio Comunale del 16 maggio scorso abbiamo assistito ad una delle pagine più vergognose e deprecabili della storia politica peschierese. Anziché confrontarsi nel merito delle questioni ed esprimere legittimamente le proprie critiche, si è assistito ad un crescendo di aggressioni verbali da parte di un consigliere di minoranza, sfociato in frasi offensive, denigratorie ed ingiuriose rivolte alla Sindaca e persino in un’aggressione improvvisa rivolta ad una cittadina presente, che ha provocato l’interruzione del Consiglio, l’intervento della Polizia Locale e l’allontanamento del consigliere stesso.
Tutto questo dopo l’installazione delle panchine contro la violenza sulle donne e proprio nel giorno in cui il Presidente del Consiglio Comunale ha aperto la seduta illustrando la scelta di dedicare  una “poltrona occupata” alle vittime di violenza e di femminicidio ed è stata presentata la nascita della rete interistituzionale contro la violenza di genere che coinvolge 14 Comuni, oltre all’adesione al percorso di rassegna dal 25 novembre all’8 marzo, iniziative che dimostrano l’impegno dell’Amministrazione alla diffusione di una cultura del rispetto e della non violenza sulle donne.
Peschiera Bene Comune e Peschiera Riparte manifestano la loro totale solidarietà e vicinanza al Sindaco Caterina Molinari e alla cittadina ingiustamente aggredita da chi, per la carica ricoperta, avrebbe dovuto mantenere un atteggiamento volto al confronto dialettico, anche aspro, ma rispettoso dei ruoli di ciascuno, e condanna fermamente questo ed altri episodi di cui il medesimo consigliere si è reso protagonista, chiedendo che si prendano tutti gli opportuni e dovuti provvedimenti per la tutela del Sindaco, delle Istituzioni rappresentate e dei cittadini tutti, affinché certi episodi non si ripetano mai più.

Peschiera Borromeo, 18 Maggio 2018

Qualcuno si era azzardato a dire “comunque andrà sarà un risultato importante”, perchè spesso c’è sfiducia nella voglia di partecipare dei cittadini. Spesso si interpreta la separazione tra politica e cittadinanza come una pigrizia delle seconda e non come una irraggiungibilità della prima. Il risultato della prima edizione del Bilancio Partecipativo di Peschiera Borromeo ha dimostrato che c’è tanta voglia di partecipare, che ci sono tante cose da fare e che tanti cittadini sono attori impegnati della vita della nostra città. Congratulazioni ai progetti vincenti, ma congratulazioni a tutti coloro che hanno presentato un progetto: grazie dell’idea, del lavoro, dell’entusiasmo nel presentarlo e nella fiducia. Grazie anche agli oltre 2200 cittadini che sono venuti a votare. E grazie ai nostri amministratori che hanno accolto il rischio di dedicare 140.000 euro del bilancio alle scelte dirette dei cittadini. Simbolicamente per tutti ringraziamo l’assessore Franco Ornano che ha guidato questo progetto con un grande senso di responsabilità nonostante il momento personale difficile.
L’esperimento è riuscito, ora si fa sul serio: prepariamo nuove idee e suggerimenti per migliorare il meccanismo perché questa e la città che ci piace!

F. Batta
Peschiera Bene Comune

E’ tempo di bilancio e ci si deve fermare per guardare la strada fatta. L’amministrazione guidata da Caterina Molinari ha deciso di tracciare un solco netto con il passato: chiudere un bilancio positivo, aumentando i servizi e senza affidarsi agli oneri di urbanizzazione, ovvero, senza consumare territorio. Basterebbe questo per dire che questa è politica! Ma a ciò si aggiunge il continuo impegno nella manutenzione della città: abbiamo trovato una grande mancanza perpetrata negli anni e la stiamo colmando. Strade, marciapiedi, cimiteri, alberi, parchi, case comunali  stanno tornando ad essere dignitosi e sicuri. Scegliere se costruire nuove infrastrutture per poi lasciarle deperire oppure riparare l’esistente per utilizzarlo al meglio: questa è politica! Costruire una centrale operativa per la sicurezza, installare telecamere sul territorio, migliorare l’illuminazione, portare i Vigili del Fuoco a Peschiera Borromeo: questa è politica! Avere un’azienda delle Farmacie Comunali efficiente e che produce utile, anzi che aprirà un dispensario farmaceutico nella frazione di Linate: questa è politica! L’attivazione di un vero Bilancio Partecipativo: questa è politica!

 

S. Ghilardi
Peschiera Bene Comune

Potature straordinarie sì, è proprio il caso di dirlo! È dal 2010, infatti, che non venivano effettuate potature di questa portata e che interesseranno più di 200 piante.

Come avrete notato, in questi giorni in alcune vie e presso alcune scuole peschieresi sono iniziate le potature. Attività estremamente necessaria per consentire alle piante uno sviluppo armonico sia dell’apparato vegetativo che di quello radicale.

La mancanza di questi interventi negli anni passati ha portato all’ammaloramento e morte di alcuni alberi. Ma l’attenzione riservata al nostro patrimonio arboreo non è dovuta solamente alla sensibilità ecologica dell’attuale Amministrazione ma è motivata anche dall’esigenza di sicurezza garantita da una adeguata illuminazione delle strade e dei marciapiedi, fino ad ora limitata dalle folte chiome che oscurano il fascio di luce dei lampioni.

Ringraziamo l’Amministrazione comunale per l’impegno straordinario di spesa preso per questa importante azione ambientale, auspicando che l’indispensabile lavoro di questi giorni non debba attendere altri 8 anni prima di essere ripetuto.

 

Loghi